La chiesa di Santa Caterina

Anche se conserva poco o nulla del passato, tra quelle costruite intra moenia (via S. Caterina), è la chiesa più antica di San Giovanni Rotondo. La sua storia inizia in un diploma normanno del 7 maggio 1176 in cui Guglielmo il Buono dichiara come appartenenti al Monastero di S. Giovanni in Lamis “eclesiam S. Maria cum Castili Sancti Ioannis Rotundi cum hominibus, iuribus et pertinentiis suis”.

Nel 1286 il nome risulta già cambiato in “Santa Maria Maggiore” e solo nel XVII secolo si comincia a parlare di “Chiesa di Santa Caterina”.

Era ubicata a pochi metri di distanza da una delle porte più piccole delle mura di cinta (purtedde) otturata nei primi decenni.

Come raggiungere la chiesa di Santa CAterina: