Flora e vegetazione

La flora e la vegetazione, pur subendo nel tempo profonde modificazioni dovute all’azione dell’uomo, sono di grande interesse paesaggistico e scientifico.

Gli elementi più interessanti, sia dal punto di vista scientifico che estetico, sono gli arbuti (Perastro, Euforbia spinosa, Lentisco, Olivastro, Terebinto, Santoreggia), le Orchidee (40 specie diverse). I boschi sono costituiti sia da formazioni sempreverdi di Leccio, sia da boschi di caducifoglie di Roverella e di Cerro, oltre che da rimboschimenti e castagneti.

Altre piante presenti nei boschi di San Giovanni Rotondo, ma abbastanza difficili da ritrovare in quanto rare, sono il tiglio, l’olmo campestre, l’acero minore, il carpino bianco, il giglio di San Giovanni e la peonia.

Importanti particolarità floristiche sono alcuni esempi di gigantismo vegetale arboreo, quali il terebinto della località “Matine” ed i castagni della località “Chiancate”.